Depressione: Occhio ai sintomi

Innanzi tutto una differenza fondamentale: Depressione e Tristezza sono due cose differenti.
  • La persona depressa si sente “abulica”, cioè non ha voglia di far niente, perde appetito e desiderio sessuale, insorgono problemi durante il sonno con risvegli notturni o al mattino, per poi non riaddormentarsi.
  • Vi è una ridotta capacità o incapacità di provare piacere nelle attività comuni, o che normalmente davano piacere, una minore capacità emotiva (ottundimento emotivo), pensieri di morte e di suicidio, una concezione di sé e degli altri negativa.
  • Oramai nota è la triade del pensiero depressivo: io sono negativo, gli altri sono negativi, il mondo è negativo.        
  • La persona depressa raramente o mai, ritiene di poter essere aiutata. Infatti ritenendo che non ci siano speranze per sé stessa e che gli altri non la capiscano o non possano dargi una mano non è motivata a farsi aiutare. Questo rappresenta il principale problema per le famiglie.   
  • Sovente in casa si tende ad identificare “LA PERSONA CHE HA IL PROBLEMA”, questo atteggiamento alimenta il senso di inadeguatezza della persona confermando la sua sfiducia negli altri (nessuno mi capisce).
  La tristezza può essere provata in condizioni normali, durante la vita di tutti i giorni, oppure a causa di un evento particolarmente drammatico, come una perdita. La tristezza rappresenta ciò che vorremmo ed i limiti che esistono per raggiungere i notri desideri. Spesso l’accettazione dei nostri limiti o lo sforzo messo per il superamento di essi aiuta a superarla. Per approfondire: La depressione  

Written by

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Etiam libero diam, elementum eget porttitor at, tincidunt at nulla.

No Comments to “Depressione: Occhio ai sintomi”

  1. [...] spesso utile distinguere fra tristezza e depressione. Tags: cambiamento, depressione, psicoterapia, sofferenza, [...]

Leave a Reply

Message